Categorie professionali a cui sono riconosciuti i crediti ECM per questo corso:
clicca qui per visualizzare l’elenco delle figure sanitarie con obbligo ECM

PREMESSA
Per chiunque si occupi di relazione, e in particolare di relazione di aiuto, è essenziale conoscere gli aspetti fondamentali che regolano le interazioni fra gli individui.
Per poter promuovere al meglio la conduzione di attività riabilitative ed educative individuali e di gruppo, verbali e non verbali, strutturate o meno, è necessario aprirsi all’incontro con l’altro, ma anche, mettere in campo le proprie competenze di gestione di una proposta, influenzandone in modo determinante lo svolgimento, attraverso le proprie funzioni di garante, timoniere, guida.
Ecco, allora, l’importanza di possedere un bagaglio teorico-esperienziale vario e ricco, che consenta all’operatore di padroneggiare i propri strumenti di lavoro: saper “leggere” le situazioni in tempo reale, saper intervenire attraverso l’utilizzo di strategie mirate che portino al raggiungimento degli obiettivi stabiliti.
Per queste ragioni, è importante conoscere, e viverli sulla propria pelle, i concetti di ruolo terapeutico, leadership, assertività, dinamiche di gruppo. Questi, infatti, non rappresentano solo qualcosa di immateriale, astratto, intangibile, indeterminato e vago, ma sono esperienze vive, vitali, vivaci, esistenti, intense e profonde.
Gli strumenti e le conoscenze utilizzate saranno orientati a favorire la conoscenza e la manifestazione delle doti umane della persona, nei suoi aspetti personali, professionali e universali; i partecipanti saranno invitati a esprimere liberamente e autenticamente le proprie opinioni, i propri bisogni e sentimenti; a essere consapevoli dei propri e degli altrui diritti.
Essere connessi con se stessi significa agire secondo i propri sentimenti e i propri valori; significa dare i nomi giusti alle proprie e alle altrui emozioni, e saperle riconoscerle.
Interagire con gli altri, e creare uno spazio dove essi possano accedere a noi in modo profondo implica stabilire situazioni di vicinanza, così da poterci sentire, tutti, autentici, integri e intensamente vivi.
“…la cura non può mai fare a meno delle emozioni, delle emozioni di chi sta male, e chiede aiuto, e delle emozioni di chi intenda essere portatore di dialogo e di cura: così complessa…e così influenzata da avvenimenti interiori, ed esteriori, imprevedibili nei loro svolgimenti…” (E. Borgna, 2009).
Interpretare situazioni complesse e di potenziale conflitto, imparare a esercitare l’arte della mediazione, ascoltare i punti di vista altrui, anziché utilizzare la competizione, l’autorità, il potere e il controllo rappresentano un importante punto di arrivo per ricercare una nuova partenza.

OBIETTIVI FORMATIVI E METODOLOGIA DIDATTICA
Approfondimento, a livello teorico-esperienziale, dei concetti di ruolo terapeutico, leadership, assertività e dinamiche di gruppo, per muoversi con maggiore chiarezza, competenza e professionalità all’interno dei diversi ambiti della relazione di cura e aiuto (familiare, educativo, sociale, culturale, clinico e riabilitativo).
Aggiornamento delle competenze professionali per le professioni sanitarie attraverso l’utilizzo di specifiche attitudini, conoscenze e abilità.
Nel corso delle due giornate, si passerà dalla sperimentazione pratica in situazione individuale e in piccolo gruppo, alla discussione/confronto nel gruppo allargato, per arrivare alla tradizionale lezione teorica.
La cornice teorica di riferimento fa proprie principalmente le lezioni della Psichiatria Fenomenologica e della Riabilitazione Psichiatrica e la struttura metodologica esperienziale di questa proposta seminariale è particolarmente indicata a operatori della relazione di cura e aiuto.


Programma

Sabato 29 ottobre 2016

Esercitazione pratica (Prendere decisioni in gruppo)
Rielaborazione verbale del percorso con approfondimento teorico
Esercitazione pratica (Parlare non significa comunicare)
Rielaborazione verbale dell’intero percorso, con approfondimento teorico

Domenica 30 ottobre 2016
Esercitazione pratica: la realtà oggettiva e nostre convinzioni personali /schemi cognitivi
Rielaborazione verbale del percorso con approfondimento teorico

Le lezioni si svolgono dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.30.
Sede del corso: Lyceum - Via Calatafimi, 10 - 20122 Milano


Docente del corso: Piera Morosi
Laureata in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica e docente a contratto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano – Laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica; docente presso la Scuola di Scienze Mediche e Farmaceutiche dell’Università degli Studi di Genova, Corso di Laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica, e del Corso triennale di Danzaterapia Clinica LYCEUM di Milano.
Conduce da parecchi anni Laboratori Esperienziali su temi legati alla relazione d’aiuto, ed è autrice di diverse pubblicazioni sulla teoria e la pratica della Riabilitazione Psichiatrica.
Ha lavorato dagli anni ’90 fino al 2004, presso l’Istituto “Villa S. Ambrogio” Fatebenefratelli di Cernusco sul Naviglio, con persone affette da patologia psichiatrica.
È stata consulente dal 2005 al 2011, presso Agenzia Lavoro e Apprendimento A.L.A. dell’Ospedale L.Sacco di Milano, struttura specialistica di 2° livello per la valutazione, la formazione e l’accompagnamento al lavoro di utenti con disagio psichico.
Dal 2005 al 2011 ha svolto la sua attività in qualità di Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica, in libera professione, attraverso l’attuazione di interventi riabilitativi individuali domiciliari, con persone affette da disagio psichico.
Attualmente lavora presso l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, Distretto Sud-Est, Dipartimento Assistenziale Integrato - Dipendenze Patologiche, Servizio di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (NPIA).

PARTECIPAZIONE E CREDITI ECM
La soglia minima di partecipazione richiesta per corsi di sole 4 ore è del 100%;
per tutti gli altri casi la soglia minima di frequenza richiesta è dell’80% delle ore totali previste.
Secondo le indicazioni contenute nella D.G.R. n. 3243 del 8 aprile 2011, all’evento sono stati preassegnati n. 14 crediti ECM.
L’ attestato crediti sarà rilasciato solo ed esclusivamente ai partecipanti che avranno superato il questionario di apprendimento (obbligatorio per i corsi superiori a due giornate) e che avranno raggiunto la soglia minima di partecipazione.
L’attestato di frequenza sarà rilasciato a tutti coloro che parteciperanno al 80% (11 ore) rispetto al monte ore (14 ore) dell’evento formativo.

COSTI E MODALITA' DI ISCRIZIONE
Il costo è di € 150 + € 50 per la certificazione ECM
E' previsto uno sconto speciale per i soci ALTERP
Clicca qui per scaricare la scheda d'iscrizione


Per informazioni ed iscrizioni:
Tel. 02/36.55.38.46 - clicca qui per mandare una mail

 
Lyceum - Associazione Culturale per la Formazione e l'Aggiornamento - Via Calatafimi, 10 - Milano - P.IVA 02742460161