<





“Conoscersi per conoscere
aiutarsi per aiutare
essere forti per trasmettere forza…”


Il percorso si snoda tra paesaggi che scaturiscono dalle profondità dei nostri vissuti.
La fantasia si trasforma in quella creatività che alimenta i nostri giorni migliori. Eccoci allora ad attingere energie dall’incontro con la bellezza che c’è dentro di noi, a riconoscere la vitalità nascosta negli anfratti delle nostre ombre.
Riconosceremo la bellezza dell’altro che a noi si affida, per imparare da lui qualcosa ancora.
Gli strumenti sono costituiti dai materiali artistici con le loro valenze psicologicamente attive, utili per stabilire, nella produzione di opere, l’incontro con il sé individuale e la relazione con il mondo esterno.
Le conoscenze teoriche, dapprima presentate e successivamente riproposte nei momenti di riflessione sulle opere prodotte, si riferiscono ai principi fondamentali dell’arteterapia e alla sua storia.


Destinatari
Questo percorso consente di verificare le proprie motivazioni e risorse volte alle professioni di aiuto, facilitando l’orientamento verso successive formazioni e possibili sbocchi professionali.
Per questo motivo è aperto a tutte le persone che vogliono approcciarsi all'arteterapia attraverso un corso breve, ma anche agli operatori dell’area socio-sanitaria, riabilitativa ed educativa, ai genitori o a chi desideri solamente fare un'esperienza di crescita personale con i materiali artistici, mettendo in gioco la propria creatività.

Obiettivi
Fornire una introduzione alle conoscenze teoriche e metodologiche del linguaggio figurativo e non verbale, completate da un’opportuna attività pratica, da utilizzarsi nell’ambito di interesse e di attività di ciascun partecipante.
Potenziare le capacità percettive ed espressive di ognuno, affinché il partecipante sia in grado di indirizzarsi verso percorsi creativi, a sostegno del Sé individuale proprio e di ogni altra persona.

Contenuti
Sulla base delle premesse teoriche dedicate allo studio della relazione, verranno sviluppati i temi:
- L’esperienza estetica e il processo creativo.
- La dimensione storica, sociale e psicologica dell’opera d’arte.
- Dal corpo al gesto e al segno, manifestazione dell’esperienza.
- La relazione tra autore, opera e spettatore nello spazio noi-centrico dell’atelier.
- Riconoscimenti e accoglienze: un cammino di crescita personale con l’arte.

Gli incontri saranno strutturati con una premessa teorica seguita dalle attività pratiche e si concluderanno con l’elaborazione verbale dell’esperienza.

Si consiglia un abbigliamento comodo, con calzettoni e indumenti che si possano sporcare.

Calendario e struttura del corso

Il corso verrà articolato in sei incontri programmati nelle giornate di sabato, orario 10.00 – 13.00 e 14.00 – 17.00 nelle seguenti date: 16 e 30 novembre, 14 dicembre 2013, 11 e 25 gennaio, 8 febbraio 2014.
A seguire, verranno proposti altri 3 incontri di approfondimento aperti a tutti i partecipanti di questa e delle precedenti edizioni nelle seguenti date: Sabato 22 febbraio, 8 e 22 marzo 2014.

La sede del corso è l'Hotel della Regione - Viale Elvezia, 4 - Monza.
È raggiungibile con i treni dalla Stazione Garibaldi e dalla Stazione Centrale di Milano più autobus cittadino. Vicinanza autostrade e superstrada Monza Lecco, con ampia possibilità di parcheggio, per chi viaggia in auto
- Apri la mappa


DOCENTI DEL CORSO

Attilia Cossio
, arteterapeuta e docente di linguaggi visivi.
Conduce gruppi con giovani, adulti e anziani, elaborando percorsi di sostegno nell’ambito di diverse patologie e/o per un maggiore benessere personale. Formatrice e supervisore.

Margherita Gandini, Direttore Didattico, Supervisore e Docente di Percorsi Esperienziali della Formazione Triennale in Arteterapia Clinica Vitt3 di Lyceum.
Educatore Professionale con esperienza in comunità residenziali per adolescenti. Arteterapeuta diplomata presso la Scuola Quadriennale di Formazione in Arteterapia Il Porto-ADEG di Torino, con esperienza in ambiti differenti.

Maurizio Pinato, Psicologo clinico, psicoterapeuta, psicoanalista.
Dal febbraio 2004 partecipa all’attività formativa promossa da Lyceum come docente di Psicologia Dinamica della Formazione Triennale in Arteterapia Clinica VITT3.
Nel 1998 è stato co-fondatore dell’Istituto di Specializzazione in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale (ISIPSÈ), di cui è membro ordinario con funzioni di training e di supervisione.

Laura Pezzenati, Danzamovimentoterapeuta Fux/Apid.
Direttore Didattico della Formazione Triennale in Danzaterapia Clinica Vitt3 e Docente della Formazione Triennale in Arteterapia Clinica Vitt3 di Lyceum.
Riabilitatrice psichiatrica e danza terapeuta, lavora da molti anni con la grave utenza psichiatrica in un Centro Psicosociale di Milano. Ha costruito e seguito progetti e percorsi di danza terapia con diverse utenze.


Lyceum - Associazione Culturale per la Formazione e l'Aggiornamento - Via Calatafimi, 10 - 20122 Milano - P.IVA 02742460161