La Figura Professionale in uscita dalla Formazione LYCEUM

La Formazione Triennale in Danzaterapia Clinica LYCEUM è una Scuola accreditata da A.P.I.D., Associazione Professionale Italiana Danzamovimentoterapeuti. Al conseguimento dell’Attestato Finale, quindi, il diplomato potrà iscriversi al Registro Professionale Nazionale.

Il Danzamovimentoterapeuta è una figura professionale specifica, che utilizza teorie e pratiche finalizzate alla promozione umana e della qualità della vita. A seconda delle utenze prese in carico, gli scopi dell’intervento possono configurarsi come preventivi, educativi, riabilitativi, psicopedagogici e clinici. Tutti gli interventi prevedono l’uso sistematico di pratiche corporee e coreutiche espressive e creative, inquadrate all’interno delle diverse aree concettuali e teoriche di riferimento (psicoanalitica, cognitivista, relazionale, eccetera). (leggi tutto…)

È una figura inserita dalla Regione Lombardia nell’organico delle RSA Residenze Socio Assistenziali, un primo importante riconoscimento dell’intervento professionale; ed è ormai valorizzata, e in fase di definitiva normazione - anche se non ancora inserita a pieno titolo nelle piante organiche -, dalle più diverse strutture socio-sanitarie, pubbliche e private.
La nostra offerta formativa triennale è strutturata in specifiche e integrate Unità Didattiche, che coniugano gli aspetti teorici e applicativi necessari a raggiungere una preparazione congrua ed esaustiva all’esercizio della professione di Danzamovimentoterapeuta. In aggiunta, e nel corso di ogni anno formativo, vengono implementati percorsi aperti anche a Studenti esterni, accreditati ECM (Educazione Continua in Medicina), e riconosciuti dalla Regione Lombardia per Medici, Psicologi, Infermieri, Infermieri pediatrici, Educatori professionali, Fisioterapisti, Assistenti sanitari, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica, Tecnici di Neurofisiopatologia, Terapisti Occupazionali, Logopedisti, Tecnici della Prevenzione nell’ambito del lavoro, Terapisti e Psicomotricisti dell’Età Evolutiva, ecc.

IL TIROCINIO
La Formazione Triennale in Danzaterapia Clinica prevede un Tirocinio didattico obbligatorio di 200 ore minime, che permette allo Studente di sperimentarsi nei diversi ambiti di applicabilità dei trattamenti.

Il primo Tirocinio, già al primo anno, si rivolge all’area dell’infanzia, e prevede un percorso osservativo, focalizzato sui ‘modi’ di movimento azione, e relazione dei bambini della Scuola dell’Infanzia. E’ previsto, inoltre, un momento di simulazione in classe, per la messa a fuoco degli aspetti organizzativi e metodologici della conduzione.

Nel secondo anno, la prima esperienza di Tirocinio di conduzione si focalizzerà sull’area dell’infanzia. La successiva esperienza, poi, metterà lo Studente a contatto con le problematiche dell’handicap e dell’adolescenza.

Il Tirocinio del terzo anno, infine, si concentrerà sull’età adulta, e su tipologie di utenza quali quelle rappresentate dal disagio psichico grave, dall’etnopsichiatria, dalle tossicodipendenze, dalle malattie degenerative nell’anziano, eccetera.

I Tirocini si potranno svolgere presso Strutture ed Enti già convenzionati con Lyceum, o verranno attivate nuove convenzioni sul territorio, in base al luogo in cui lo Studente vive e/o lavora, spesso collocato al di fuori dell’area milanese.

Nello svolgimento del Tirocinio, ogni Studente viene accompagnato e monitorato: con il Sistema di Formazione a Distanza (FAD), tramite l’invio delle Note di Processo delle singole sessioni condotte e con incontri di Supervisione di gruppo, in aula.

Lo Studente nella ricerca delle sedi di Tirocinio ha la possibilità di costruirsi una vera e propria rete sul proprio territorio di riferimento. Una volta inserito, come Tirocinante, nelle diverse strutture convenzionate, ha l’occasione di entrare in contatto e di collaborare con lo staff socio-sanitario o educativo, di partecipare alle riunioni d’équipe, e di condividere il proprio punto di vista sull’andamento dei progetti terapeutici. Al termine di ogni percorso, è sempre prevista una relazione scritta per l’Ente ospitante.

Negli incontri di Supervisione l’allievo ha sempre modo di esporre i propri casi clinici, e di presentarne le problematiche e/o i buoni risultati. Tutto questo concorre a consolidare un’identità professionale forte, e che facilita l’inserimento nel futuro mondo del lavoro.

La nostra Formazione propone un percorso che risponde ai più elevati standard europei, e che prevede che la figura professionale in uscita sia definita, per questo, e a pieno titolo, di Danzamovimentoterapeuta.

La Formazione Triennale in Danzaterapia Clinica si pone l’obiettivo di formare una figura professionale che abbia le seguenti competenze:

• conosce il linguaggio corporeo e coreutico, e la Metodologia di Danzaterapia Clinica Vitt3;
• conosce il processo creativo e le sue implicazioni sul piano emotivo, psicologico, cognitivo, simbolico, relazionale;
• conosce e maneggia il quadro teorico di riferimento, ed è in grado di applicarlo ai diversi ambiti clinici;
• modula e impiega le sue competenze nei diversi ambiti di intervento (sostegno, prevenzione e orientamento, riabilitazione, clinica), e con diverse modalità organizzative degli incontri (incontri individuali e di gruppo), come Terapeuta primario, o in affiancamento;
• si assume la responsabilità della relazione terapeutica, formulando progetti di intervento differenziati a seconda dei bisogni preventivi, educativi, riabilitativi o terapeutici dell’utenza;
• svolge il proprio intervento, osservando e riflettendo sugli accadimenti, facendo riferimento a modelli teorici che permettano di inquadrare e decodificare gli avvenimenti della seduta svolta con l’/gli utente/i;
• mantiene l’impegno di Supervisione periodica e continua, per accrescere le proprie capacità di lavoro, e per garantire che il suo intervento risulti quanto più depurato da problematiche proiettive possibile; è tenuto alla Formazione Permanente;
• si inserisce in strutture ed enti, comprendendo il proprio ruolo, e sapendo collaborare, nell’ambito del lavoro d'équipe, al progetto collegialmente costruito sull’utente. Ciò significa saper dare conto in modo congruo e puntuale ai diversi operatori coinvolti, in ordine al percorso che il singolo utente affidatogli sta compiendo attraverso la Danzaterapia Clinica. Può svolgere, se in possesso dei requisiti precedentemente esposti per il Terapeuta primario, la libera professione.
• svolge la propria pratica professionale in ambito pubblico e/o privato, nel rispetto della deontologia professionale e di quanto stabilito dal Codice Etico del Registro Professionale dei Danzamovimentoterapeuti Italiani.



Lyceum - Associazione Culturale per la Formazione e l'Aggiornamento - Via Calatafimi, 10 - 20122 Milano - P.IVA 02742460161