Non vediamo le opere d’arte per come sono. Le vediamo per come siamo. Poiché ciò che vediamo dipende principalmente da ciò che stiamo cercando.”

John Lubbock    


PERCHÈ

Cosa ci spinge a fare la coda per entrare in un museo? In che modo ci richiamano le opere esposte? Perché l’arte ci emoziona? Contemplare un’opera d’arte appaga certamente il nostro senso estetico o i nostri interessi culturali. Ma c’è molto di più…

Le opere d’arte altrui dialogano con noi, risuonano profondamente dentro di noi e toccano emotivamente delle parti che ci appartengono, ma di cui magari avevamo anche scordato l’esistenza.

Le neuroscienze ci suggeriscono che l’esperienza estetica è innanzitutto un’esperienza emotiva e che osservare un’azione disegnata è un po’ come viverla in prima persona, grazie ai meccanismi di rispecchiamento con ciò che osserviamo. Quindi, ci poniamo di fronte ad un’opera d’arte soprattutto per fare esperienza, un’esperienza emotiva, corporea…

Da qui, il desiderio di proporre un’occasione in cui un approfondimento storico-artistico diventi punto di partenza per un lavoro su di Sé, che favorisca benessere e autoconsapevolezza.

In ciascuna delle quattro serate a nostra disposizione, faremo conoscenza di due artisti, molto diversi fra loro, ma legati da un tema comune, che li ha accompagnati ed assorbiti nella loro carriera. Tale tema costituirà il filo conduttore dell’incontro e rappresenterà anche un’occasione di riflessione per i partecipanti. Ci immergeremo nella produzione di Odilon Redon e Johann Füssli; Artemisia Gentileschi e Tamara de Lempicka; Jackson Pollock e Mark Rothko; Yayoi Kusama e Aloïse. Spazieremo nel tempo e nei continenti, scoprendo biografia e curiosità degli Autori, i soggetti che hanno segnato la loro carriera, il ruolo che hanno rivestito nel panorama culturale della loro epoca. Cercheremo inoltre di comprenderne la produzione artistica da un punto di vista psicologico e simbolico. 

Di seguito un riepilogo delle tematiche trasversali che faremo emergere dall’opera dei diversi autori:

Redon e Füssli. Mondo onirico, tra sogno e incubo
Artemisia e Tamara. Emancipazione femminile nell’arte
Pollock e Rothko. Azione contro meditazione
Yayoi e Aloïse. Ossessione patologica trasformata in arte

Poi sarà il momento di volgere lo sguardo dentro di noi e verso ciò che di nostro abbiamo percepito nella fruizione delle immagini e delle tematiche presentate. I partecipanti diverranno a loro volta Autori e realizzeranno un elaborato artistico a piacere, lasciandosi ispirare dalle emozioni emerse in risposta a quanto visto e ascoltato.

Le opere realizzate potranno diventare un’occasione per dare forma al proprio mondo interno e raggiungere una maggiore consapevolezza di sé, anche attraverso il confronto che potrà nascere all’interno del gruppo per condividere la propria esperienza artistica ed emozionale.

La parte laboratoriale sarà svolta adottando tecniche appartenenti al metodo “Arte come Terapia” di Lyceum. Sarà uno spazio di libera espressione, caratterizzato da accoglienza e assenza di giudizio.

DESTINATARI

Chiunque desideri approfondire tematiche legate alla storia dell’arte e all’arteterapia. Ai partecipanti non è richiesta alcuna particolare abilità nel disegno o nell’espressione artistica, così come non è necessaria alcuna conoscenza in ambito storico-artistico.

COME

4 incontri in diretta online con la docente  e con il gruppo di partecipanti, con connessione da remoto su piattaforma ZOOM, per entrare in risonanza emotiva con un autore e dar vita alla realizzazione di immagini personali e ad uno scambio verbale di condivisione;
1 spazio virtuale su apposita piattaforma dove caricare le immagini realizzate e attivare uno scambio scritto con il gruppo e la docente.

QUANDO

4 incontri online di 2 ore il giovedì sera, con cadenza quindicinale, dalle 19.00 alle 21.00 nelle seguenti date:

  • 28 Ottobre 2021 – Odilon Redon e Johann Füssli
  • 11 Novembre 2021 – Artemisia Gentileschi e Tamara de Lempicka
  • 25 Novembre 2021 – Jackson Pollock e Mark Rothko
  • 9 Dicembre 2021 – Yayoi Kusama e Aloïse

 

COSA OCCORRE

Ciascun partecipante dovrà predisporsi un piccolo atelier casalingo, con quanti più materiali artistici riesca a reperire, in modo da poter scegliere ciò che sente più indicato sul momento (possono andar bene pennarelli, matite colorate, pastelli a cera o a olio, gessetti, acquerelli, tempere, fogli bianchi, cartoncini e ogni altro materiale prediletto o disponibile, anche materiali riciclati…): Sarà importante ricavarsi uno spazio il più possibile intimo e protetto dove potersi esprimere liberamente al riparo da intrusioni esterne.
Ogni partecipante dovrà assicurarsi una connessione internet per accedere a software Zoom. Tutti gli iscritti riceveranno via mail l’ID del corso per il collegamento.

CONDUCE

,

COSTO

90,00 Euro – Prezzo partecipanti esterni e Carta del Docente
80,00 Euro – Prezzo riservato ad allievi e diplomati Formazioni Lyceum


HAI LA CARTA DEL DOCENTE?

Puoi pagare questo corso utilizzando il bonus della carta del docente. Vai su https://cartadeldocente.istruzione.it/ e genera un buono dell’importo previsto scegliendo la tipologia “FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO” – “Enti accreditati/qualificati ai sensi della Direttiva 170/2016”. Il PDF del buono generato potrà essere allegato nell’apposita sezione del Form di iscrizione Online.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Chiamaci al numero 02/2316 8407 o clicca su “contattaci” per aprire il form. 

ATTESTATO

Verrà rilasciato un attestato di frequenza a tutti i partecipanti.

Share: